ISABELLA DE BENEDETTI
CANDIDATA SINDACO PER RAPALLO

Trasparenza Amministrativa

 

PARTECIPAZIONE

Condividere con i cittadini di Rapallo le scelte di amministrazione, consultandoli affinché gli stessi abbiano modo di influire sulle scelte, anche strategiche, della città.

 

INTRODUZIONE DELLA PETIZIONE POPOLARE

Assicurare nel Regolamento la presa in carico della petizione in tempi certi da parte del Consiglio. Mediante questo strumento si consente ad ogni cittadino di rivolgersi in forma collettiva
agli organi dell’Amministrazione Comunale, per sollecitarne l’intervento su questioni di interesse comune o per esporre esigenze di natura comune. Naturalmente la petizione deve riguardare materie di esclusiva competenza locale, ricoprire un interesse generale ed essere adeguatamente motivata.

 

INCONTRI PUBBLICI PERIODICI CON LA CITTADINANZA (AGORA’)

Incontri pubblici periodici con cadenza prestabilita (minimo semestrale) alla presenza di Sindaco, Assessori e Consiglieri, da tenersi regolarmente nei diversi quartieri. Introduzione di un vero confronto con la cittadinanza su opere pubbliche di grande rilievo, guardando al modello dell’agorà, che permette ai cittadini di informarsi e di esprimere il loro punto di vista sulle interazioni e sulle conseguenze dei progetti.

Migliorare l'informazione che permetta ai cittadini di essere avvisati tempestivamente delle attività sul territorio comunale (cantieri, manifestazioni, pulizie strade, taglio del verde ecc.) .

RIDUZIONE COSTI DELLA MACCHINA COMUNALE

Stop agli sprechi: eleminazione dei 60.000 euro annuali per lo staff del sindaco!

Riorganizzazione, dove necessario, della macchina comunale, per perseguire gli obiettivi di trasparenza, accessibilità, partecipazione e semplificazione dell’azione amministrativa, coinvolgendo tutte le professionalità e i soggetti interni all’Ente. In particolare si prevede di:

  • Utilizzare percorsi formativi e di riqualificazione, estesi a tutte le qualifiche professionali.
  • Valorizzare le esperienze e le conoscenze dei dipendenti, utilizzando il più possibile lo strumento della mobilità interna.

GESTIONE ALBO DEGLI SCRUTATORI

In qualsiasi tornata elettorale, ove possibile, verrà data priorità, nella fase della formazione dell’albo degli scrutatori, allo status di disoccupato e alle persone che versano in stato di indigenza.

BILANCIO PARTECIPATO

Il Bilancio partecipato è una forma di partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica della propria città e consistente nell’assegnare una quota del bilancio comunale alla gestione diretta dei cittadini, che vengono così messi in grado di interagire e dialogare con le scelte della Pubblica Amministrazioni, per modificarle a proprio beneficio. Sarà quindi individuata una quota del bilancio, che andrà a finanziare progetti proposti direttamente dalla cittadinanza.




TORNA AL PROGRAMMA

C.F. DBNSLL73A63C621K - Pb. SEF